Insurrezi
one

installazione di
Gianmarco Caselli (video, musica)
Jacopo da San Martino (scultura)
13-21 luglio - via Vittorio Emanuele n. 44 - Bagni di Lucca Art Festival

foto/2013/JeGrid2.jpg


Gli anni '80 e il consumismo hanno portato a una definizione dell'io attraverso l’acquisto compulsivo di oggetti privi di anima propria. L'essere umano è stato deumanizzato e solo a tratti scattano impulsi irrequieti di resistenza, disperati tentativi di dare un senso alla propria esistenza.
Consumo come logorio. Risultato finale: distruzione. Di alcuni oggetti è rimasta solo la deflagrazione, inquieta e in punta di matita, il segno ultimo della non esistenza, la fine di un ciclo distruttivo, il compimento della follia. 

Video, musica e scultura: è “Insurrezione”, l’installazione realizzata
dal musicista/compositore Gianmarco Caselli e dallo scultore/pittore Jacopo Da San Martino.

“Insurrezione” unisce linguaggi espressivi del tempo attuale: i video onirici e la musica elettronica con ritmi dance di Caselli sono inseriti in una scultura di oggetti di consumo realizzata da Da San Martino per dar vita a una sorta di
totem dei mali di consumo.

L’opera è inserita nella programmazione del Bagni di Lucca Art Festival per il quale è stata ideata e realizzata, e sarà visibile dal 13 luglio - giorno dell’inaugurazione nel cui programma è inserita - fino al 21 dello stesso mese, in via V. Emanuele n. 44. L’ingresso è gratuito.